La piccola Lexie affetta da paralisi cerebrale ha salvato la vita al suo fratellino!

Una storia di coraggio, grinta, superamento dei propri limiti. Nonostante la disabilità grave, si può lanciare il cuore oltre l’ostacolo e salvare, finanche, una vita umana. Continua a leggere “La piccola Lexie affetta da paralisi cerebrale ha salvato la vita al suo fratellino!”

Madre di 5 gemelli rifiuta l’aborto selettivo: “Li amavo già tutti”

Kim Tucci e il marito Vaughn avevano già tre figli, un maschio e due femmine, quando hanno deciso che volevano aggiungere un altro membro alla famiglia – magari un maschietto, per avere la parità.

Kim ha scoperto che il maschietto sarebbe sì arrivato, ma accompagnato da quattro bambine!

Temendo per la salute dei piccoli e di Kim, alla quale era stata diagnosticata l’endometriosi, i medici hanno suggerito di realizzare un aborto selettivo. Continua a leggere “Madre di 5 gemelli rifiuta l’aborto selettivo: “Li amavo già tutti””

11 curiosità sul Vaticano che la maggior parte della gente non conosce

POPE FRANCIS GENERAL AUDIENCE

Il Vaticano non è certo un parco di divertimenti per teorici della cospirazione. La maggior parte delle attività che si svolgono all’interno delle sue mura potrebbero infatti risultare piuttosto noiosa al grande pubblico. L’aura misteriosa che circonda l’Archivum Secretum Apostolicum Vaticanum – questo il nome completo degli Archivi Vaticani – potrebbe ad esempio essere dovuta solo a una traduzione errata dall’originale latino: “secretum” non va tradotto come “segreto”, ma significa semplicemente “personale”. Chiunque abbia mai avuto una scrivania potrebbe probabilmente cogliere cos’è in ballo: l’Archivio “Segreto” Vaticano è una raccolta di documenti personali, soprattutto lettere private, cronache e registri storici dei Papi del passato. Scusate se siamo dei guastafeste, Dan Brown & Co.

In questa sede vorremmo condividere con voi un elenco di 11 domande che forse avete sempre voluto porre sul Vaticano. Continua a leggere “11 curiosità sul Vaticano che la maggior parte della gente non conosce”

Fatima: alla fine, la Russia è stata consacrata o no al Cuore Immacolato di Maria?

Fatima la Madonna ha chiesto che la Russia venisse consacrata al suo Cuore Immacolato:

Verrò a chiedere la consacrazione della Russia al mio Cuore Immacolato e la Comunione riparatrice nei primi sabati. Se esaudiranno le mie richieste, la Russia si convertirà e ci sarà la pace. Altrimenti, essa diffonderà nel mondo i suoi errori, provocando guerre e persecuzioni alla Chiesa. I buon i saranno martirizzati, il Santo Padre avrà molto da soffrire, molte nazioni saranno annientate. Alla fine il mio Cuore Immacolato trionferà. Il Santo Padre mi consacrerà la Russia che si convertirà e sarà concesso al mondo un certo periodo di pace”.

Featured Videos

Controversie

Vari Papi hanno già consacrato il mondo al Cuore Immacolato di Maria, ma esiste un dibattito per capire fino a che punto queste consacrazioni “del mondo” equivalgano a una consacrazione “della Russia” in modo specifico.

Dopo le apparizioni di Fatima ci sono stati almeno 7 atti di consacrazione del mondo al Cuore Immacolato di Maria, realizzati dai Papi:

31 ottobre 1942: Pio XII consacrò il mondo intero al Cuore Immacolato di Maria.

7 luglio 1952: Pio XII consacrò i popoli della Russia al Cuore Immacolato di Maria nella sua lettera apostolica Sacro vergente anno:

Come pochi anni fa abbiamo consacrato tutto il mondo al Cuore immacolato della vergine Madre di Dio, così ora, in modo specialissimo, consacriamo tutti i popoli della Russia al medesimo Cuore immacolato”.

21 novembre 1964: Paolo VI rinnovò la consacrazione della Russia al Cuore Immacolato alla presenza di Padri del Concilio Vaticano, ma senza la loro partecipazione.

13 maggio 1982: San Giovanni Paolo II invitò i vescovi del mondo a unirsi a lui per consacrare il mondo, e con questo la Russia, al Cuore Immacolato. Molti non ricevettero l’invito in tempo per il viaggio del Papa a Fatima, dove effettuò la consacrazione. Suor Lucia disse in seguito che le condizioni non erano state rispettate.

Ottobre 1983: durante il Sinodo dei Vescovi, San Giovanni Paolo II rinnovò la consacrazione del 1982.

25 marzo 1984: San Giovanni Paolo II, “unito con tutti i Pastori della Chiesa in quel particolare vincolo, mediante il quale costituiamo un corpo e un collegio”, consacrò “tutto il mondo e specialmente i popoli che erano particolare oggetto del tuo amore e della tua sollecitudine”.

In corrispondenza del 29 agosto 1989, suor Lucia affermò che la consacrazione della Russia era stata effettuata e che “Dio manterrà la sua parola”. Si susseguirono in effetti eventi significativi, come la caduta del Muro di Berlino (9 novembre 1989) e la dissoluzione dell’Unione Sovietica (25 dicembre 1991).

13 ottobre 2013: Papa Francesco ha consacrato il mondo al Cuore Immacolato di Maria.

Nonostante queste consacrazioni, menzionandosi anche esplicitamente la Russia in alcune di loro, molte persone discordano sulla “validità” o quantomeno sulla “liceità” della consacrazione della Russia, affermando che non sono state seguite alla lettera le indicazioni della Madonna nelle apparizioni di Fatima.

La tesi per la quale la Russia non è stata consacrata in modo adeguato

Chi contesta che la Russia sia stata consacrata in modo valido sottolinea quanto segue:

1. I Papi hanno consacrato il mondo, ma non specificatamente la Russia, né in unione con tutti i vescovi.
2. La Russia non si è convertita, cosa che Maria aveva promesso che sarebbe accaduta se fosse stata effettuata la consacrazione.

La tesi per la quale la Russia è stata adeguatamente consacrata

Chi ritiene che la consacrazione sia stata effettuata e sia valida osserva quanto segue:

1. La stessa suor Lucia, che ha ricevuto il messaggio di Maria, ha dichiarato che la consacrazione della Russia era stata effettuata da Papa Giovanni Paolo II il 25 marzo 1984, aggiungendo che “Dio manterrà la Sua parola”.
2. Il 26 giugno 2000, la Santa Sede ha rivelato il terzo segreto di Fatima e ha affermato che la consacrazione era stata effettuata. La rivelazione è stata fatta dai cardinali Bertone e Ratzinger. Quest’ultimo sarebbe stato eletto Papa come Benedetto XVI.

Quanto alla conversione della Russia, è vero che questo frutto è ancora ampiamente discutibile, ma è anche vero che tutti i cattolici hanno la responsabilità di recitare il Rosario tutti i giorni e di mantenere la devozione dei 5 primi sabati. Facendo parte di una stessa richiesta della Madonna, la consacrazione della Russia e le nostre responsabilità di preghiera, devozione e conversione personale sembrano avere un legame diretto con la promessa di conversione della Russia e di un periodo di pace nel mondo.

Con informazioni tratte dal blog di Taylor Marshall

Carlo Vanzina aveva ricevuto una grazia speciale da Santa Rita da Cascia

Ne era profondamente devoto. Venti anni fa aveva "incontrato" la santa dei casi impossibili. Prima di morire il regista avrebbe incontrato anche Papa Francesco

Carlo Vanzina, il regista che a 67 anni si è spento a Roma dopo una lunga malattia, non ha mai fatto mistero della sua profonda fede. In particolare, nel libro Registi d’Italia, aveva confidato la sua devozione nei confronti di santa Rita da Cascia. Continua a leggere “Carlo Vanzina aveva ricevuto una grazia speciale da Santa Rita da Cascia”