Arthur e Marcia, 105 e 100 anni, hanno festeggiato 80 anni di matrimonio!

 

Lei non può esprimersi completamente ma il suo “Hello, hello” ripetuto al marito, vale più di mille discorsi! Evviva l’amore eterno!

Arthur e Marcia hanno 105 e 100 anni, sono marito e moglie da ottant’anni. Hanno festeggiato l’anniversario di nozze il 23 ottobre scorso e seppur la vecchiaia abbia ingrigito la memoria di Marcia, la donna infatti riesce a dire solo “Hello, hello”il loro amore è sempre giovane e forte come le loro mani che non smettono di accarezzarsi e stringersi.

Marcia, ancora tanto bella con i capelli bianchi luminosi e il viso sereno, non ha dimenticato il suo Arthur, l’uomo che le è ancora accanto e che ha incontrato quando aveva vent’anni.

Hello, hello

Lui ad un certo punto la guarda serio e con voce profonda le dice:

“Io ti ho amata per 80 anni, tesoro mio, è davvero tanto tempo. Tu avevi solo 20 anni quando ci siamo innamorati e sposati”

Lei sorride – sono sempre occhi negli occhi, mano nella mano – e sussurra: “Hello, hello”.

Quando una parola semplice, ripetuta (come un rito, una benedizione) diventa più ricca e profonda di mille discorsi. Marcia non può parlare e appena Arthur riprende a raccontare la loro storia lei pronuncia di nuovo: “Hello, hello”. Come per confermare le parole del marito e al tempo stesso superarle! Mi viene in mente il famoso “Idem” nel film Ghost con i bellissimi Demi Moore e Patrick Swayze.

Il bacio sulla mano

Con il suo “Hello, hello” la moglie sembra dirgli: “è così mio caro, ti amo tanto. Grazie per questi anni!”.

Quante volte in amore le parole ci sembrano non bastare! Quante volte gli innamorati troncano le chiacchiere con un bacio! E Marcia che non può esprimersi come vorrebbe, avvicina a sè la mano del marito e la bacia.

In quel bacio, in quel gesto così tenero, intimo, fedele, c’è tutto il loro legame, la loro unione, la loro promessa di amore eterno.

Nell’ “Hello, hello” di Marcia è racchiuso tutto il suo amore per il marito Arthur.