Padre Fidelis Moscinski è noto per la sua strenua difesa della vita nascente, che gli ha provocato non pochi problemi con la Giustizia. Aleteia ha infatti già riferito della condanna per trasgressione inflitta nel 2017 al sacerdote, ritenuto colpevole di aver cercato di dissuadere le donne dall’uccidere il proprio figlio in una clinica abortiva di Alexandria (Virginia, Stati Uniti). In quell’occasione è stato condannato anche padre Stephen Imbaratto, sacerdote dell’arcidiocesi di Santa Fe (New Mexico) e membro di Priests for Life.

Padre Fidelis appartiene ai Frati Francescani del Rinnovamento, con base a New York, noti per aver risollevato il degradato quartiere del Bronx e per aver messo il loro talento musicale al servizio della Parola di Dio.

Sabato 29 settembre, come riporta LifeSiteNews, padre Fidelis è stato arrestato insieme ad altre quattro persone per aver parlato alle donne in una clinica abortiva consigliando loro di tenere i loro bambini anziché ucciderli. I cinque arrestati sono entrati nel Pilgrim Medical Center del New Jersey con delle rose rosse a simboleggiare la vita e “hanno parlato alle madri fino all’arrivo della polizia”, ha riferito Monica Migliorino Miller, dell’organizzazione pro-vita Red Rose Rescue.

Attaccato a ogni rosa c’era un biglietto con su scritto: “Sei stata creata per amare ed essere amata. La tua bontà è più grande delle difficoltà della tua situazione. Le circostanze nella vita cambiano. Una nuova vita, per quanto piccola, porta la promessa di una gioia irripetibile”.

Leggi anche  La testimonianza di Anna: “Ho visto la Madonna due volte, poi sono guarita”

“Siamo rimasti tutti stupiti della rapidità con cui la polizia è arrivata sulla scena”, ha scritto un pro-lifer. “Nell’arco di dieci minuti il primo attivista è stato portato fuori dal centro della morte, seguito dagli altri quattro, uno dopo l’altro”.

“Nessuno si aspettava che la polizia arrivasse subito o che arrestasse così rapidamente gli attivisti”, ha aggiunto.

Mentre padre Fidelis veniva portato via, qualcuno gli ha detto: “Grazie, padre! Grazie di essere un sacerdote di Dio”.

Nello Stato del New Jersey, una persona viene accusata di trasgressione se si ritiene sia entrata in un luogo pur essendo stata avvertita di rimanere fuori dalla struttura.

Padre Fidelis, rilasciato dopo qualche ora senza cauzione come quasi tutti gli altri arrestati, era già stato arrestato alla fine di luglio per la sua azione di dissuasione in una clinica abortiva di Washington, D.C., insieme a un altro sacerdote, padre Dave Nix, dell’arcidiocesi di Denver.