La piccola Sara Mariucci e quegli incontri con la Madonna Morena prima di morire

E’ stato ufficialmente incaricato dal vescovo emerito di Gubbio, monsignor Mario Ceccobelli, a raccogliere tutti gli elementi, tutti i dati, tutte le testimonianze relative alla piccola Sara Mariucci.

Il padre francescano eremita Francesco Ferrari è l’uomo chiave dell’indagine diocesana relativa ai fatti inspiegabili che riguarderebbero la bambina eugubina, morta a 3 anni e 7 mesi, per una scarica elettrica, mentre era al mare con i genitori. Per anni ha studiato il caso e ha raccolto un dossier ampio e ricco di dettagli sul mistero che si aggira intorno alla piccola Sara.

Due mesi

Facebook

Nonostante la giovane età, che le impone di non poter aspirare, in ogni caso, a salire sugli altari per la beatificazione, il caso di Sara è seguito con grande attenzione dalla diocesi di Gubbio e non solo. Perché racchiude elementi di un possibile misticismo. Padre Francesco ha raccontato la vicenda in un piccolo volume “Storia di Sara”.

Sara nasce a Perugia il 31 dicembre 2002, secondogenita di Anna Armentano e di Michele Mariucci, originari di Gubbio. La sua storia si svolge nell’arco di due mesi: dal luglio 2006 all’agosto 2006.

Il presunto incontro con la Madonna

La storia sta nell’incontro che ebbe, si presume nel luglio 2006, con la Madonna e nel racconto che di quell’incontro fece alla madre la sera del 4 agosto alle ore 21.

Leggi anche  “Sono passata dall’inferno…” le pericolose pratiche alternative

Il 4 agosto Anna, con il marito e i due figli, era ospite della sorella Rosa 6 a Francavilla Marittima, in provincia di Cosenza, per le vacanze estive, come ogni anno.

Facebook

La vocina di Anna e Mamma Morena

«Eravamo abbracciate – ricorda mamma Anna – e io la coccolavo un po’. Fuori c’era aria di tempesta e il cielo era squarciato da grossi lampi seguiti da fragorosi tuoni. Mentre la tenevo tra le braccia, Sara mi disse: – Mamma, mi racconti una storia?»

Anna rispose così: «Amore, siamo state tutt’oggi al mare, la mamma è stanca, te la racconta domani. Ora dormiamo». Le diede un bacio e la tenne stretta. Dopo qualche minuto di silenzio, durante il quale pensava che si fosse addormentata, sentì la sua vocina che diceva:

Continua a pagina 2 cliccando qui sotto

Un pensiero su “La piccola Sara Mariucci e quegli incontri con la Madonna Morena prima di morire

Rispondi