PADRE LIVIO: «QUANDO A MEDJUGORJE EBBI UNA FOLGORAZIONE»

Chi non conosce padre Livio Fanzaga, direttore e anima di Radio Maria, se lo immagina come uno sprovveduto “padre Mariano dei poveri”, che lancia anatemi dall’etere e passa le giornate a biascicare preghiere. In realtà l’appartenenza a uno degli ordini religiosi culturalmente più qualificati, quello degli Scolopi, e due lauree in teologia e in filosofia ne fanno un sacerdote molto preparato e che ha ben chiara la differenza tra la devozione e il devozionismo. Ne approfittiamo per riflettere con lui sul significato del Giubileo mariano che si celebra a Roma fra il 7 e il 9 ottobre, con la presenza in piazza San Pietro delle venerate icone della Madonna di Pompei e della Salus populi romaniContinua a leggere “PADRE LIVIO: «QUANDO A MEDJUGORJE EBBI UNA FOLGORAZIONE»”

VEGGENTI: DAL CIELO CI ARRIVA L’INVITO ALLA CONVERSIONE

Le tessere di un mosaico se guardate una per una non sono particolarmente significative ma, messe insieme, compongono un’immagine. Allo stesso modo, i messaggi divini comunicati da Dio ai mistici e i preannunci espressi durante le apparizioni della Vergine, se considerati complessivamente, documentano una consonanza di visioni che ci stanno avvertendo della necessità di una radicale conversione del genere umano. È la tesi di fondo del libro Le veggenti. Le profezie della anime-vittima che salvano il mondo (Salani Editore) Continua a leggere “VEGGENTI: DAL CIELO CI ARRIVA L’INVITO ALLA CONVERSIONE”

Teresio Olivelli è definito “ribelle per amore”. Sarà presto beato

Teresio Olivelli è la figura più emblematica della Resistenza d’ispirazione cattolica. Dichiarato venerabile, è in corso la sua causa di beatificazione.

Ma quali sono le virtù talmente straordinarie di questo uomo che parti’ insieme agli Alpini per la campagna di Russia, durante la Seconda Guerra Mondiale, e tornò in Italia incredibilmente trasformato al punto da passare nelle file della Resistenza?

DALLA PARROCCHIA ALL’AZIONE CATTOLICA

Teresio nasce cent’anni fa, il 7 gennaio 1916, a Bellagio. Da qui, ben presto la famiglia ritornò nei luoghi di origine, in provincia di Pavia (ma diocesi di Vigevano) e Teresio si inserì nella sua parrocchia, a Mortara, dove fece il ginnasio, poi a Vigevano dove frequentò il liceo, infine a Pavia dove studiò all’Università, come alunno del Collegio Ghislieri. Continua a leggere “Teresio Olivelli è definito “ribelle per amore”. Sarà presto beato”

Salvo grazie al sacrificio di Massimiliano Kolbe. «Per anni ho provato rimorso»

«Devo essere sincero. Per lungo tempo pensando a Massimiliano Kolbe provai rimorso. Accettando di essere salvo, avevo firmato la sua condanna. Ma ora, a distanza di anni, mi sono convinto che un uomo come lui non avrebbe potuto agire diversamente. Nessuno l’aveva obbligato a farlo. Inoltre, lui era un prete¸ forse avrà pensato che la sua presenza a fianco dei condannati fosse necessaria per evitare loro il dramma della disperazione. Li ha assistiti fino all’ultimo». Continua a leggere “Salvo grazie al sacrificio di Massimiliano Kolbe. «Per anni ho provato rimorso»”

L’amore per il prossimo e per la Madonna. Anche nei lager. È beato Teresio Olivelli

Teresio Olivelli, martire partigiano originario di Bellagio (Como), morto in Germania in un campo di sterminio nel 1945, è finalmente beato. Continua a leggere “L’amore per il prossimo e per la Madonna. Anche nei lager. È beato Teresio Olivelli”