Da quanto tempo non diciamo una preghiera per i nostri cari defunti?

La forza e la potenzialità di questa preghiera sono straordinarie.

Se recitata con fede e costanza, grandi sono le grazie che essa può far ottenere.

Innanzitutto, può servire per la salvezza certa di tante anime del purgatorio che aspettano le nostre preghiere, ma può essere utilizzata anche come preghiera personale per ottenere la grazia a noi necessaria. La preghiera deve essere ripetuta per 33 giorni. Una volta a setti-mana si deve prendere la Comunione, ed in più la Comunione deve essere presa in suffragio di detta anima. Se si riuscirà a far coin-cidere il 33° giorno con una Festa importante, per esempio il Natale o il giorno dei Santi, la preghiera sarà ancora più forte. Ogni giorno Ripetere 33 volte di seguito

“Eterno Padre, io Ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga della mano destra in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima bene-detta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

 

Ripetere 7 volte di seguito

Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio“.

7 L’eterno riposo.

Ricorda:

La prima settimana si offrirà il sangue della mano destra

La seconda settimana si offrirà il sangue della mano sinistra.

La terza settimana si offrirà il sangue del piede destro.

La quarta settimana si offrirà il sangue del piede sini-stro.

Gli ultimi 5 giorni si offrirà il sangue e l’acqua scatu-riti dal Sacro Costato.

 

Leggi anche  Il pallanuotista italiano Alex Giorgetti: “Soltanto a Medjugorje si possono sperimentare una tale pace e una tale umiltà”

Occorrerà, in fine, ogni settimana e l’ultimo giorno della preghiera (il 33°) prendere la comunione in suf-fragio di detta anima. Si suggerisce nel limite del possibile far coincidere il (33°) giorno con una festa importante come il Natale o il giorno dei Santi, perché la preghiera risulti essere anco-ra più forte.