MIR

Il 6 agosto 1981, la parola MIR (pace) apparve scritta nel cielo e vista da molte persone.

Fu in quel giorno, durante l’apparizione ai veggenti, che la Madonna diede il suo titolo per la prima volta, dicendo:

Io sono la Regina della Pace

Padre Jozo ha dichiarato:

“Mi ricordo quando abbiamo visto la parola MIR (pace), scritta a grandi lettere, splendere nel cielo sopra la croce sul monte Krizevac. Siamo rimasti scioccati. Il tempo scorreva, ma non siamo stati in grado di parlare. Nessuno osava dire una parola. Lentamente, ci siamo ripresi. Ci siamo resi conto che eravamo ancora vivi.”

La seguente è la testimonianza di un abitante del villaggio, di nome Sime Dodig:

“E’ stato Giovedi, 6 agosto 1981. Sono uscito di casa per andare alla fontana di Jurisa per un secchio d’acqua. E’ successo alle 18:00-18:30, ma non ho guardato l’ora. Improvvisamente ho visto, in alto nel cielo, come una striscia di colore blu, su cui erano grandi lettere. Allora fui preso da una grande paura. Due studenti erano li vicino, Ivan Prlic e Marijana Zubac.
Medjugorje MIR
Uno dei classici tramonti a Medjugorje

Gridai: ‘Bambini, vedete alcune lettere in cielo?’

‘Le vediamo’, hanno detto i bambini con stupore…

https://epndeals.api.ebay.com/epndeals/v1?marketplace=it&campaignid=5338632643&count=2&offset=1&toolid=100034&rotationId=724-53478-19255-0&format=atom

All’inizio avevo paura. Ma subito mi sono ricomposto e ho visto che in effetti c’era scritta la parola MIR. Noi, tutti inginocchiati, abbiamo pregato ad alta voce il Padre Nostro, Ave Maria e Gloria, e altre preghiere. Ho iniziato le preghiere e i bambini le continuavano…”

1 thought on “MIR

  1. Pace e bene. Scrivo a nome di tutto il gruppo che veniamo in pellegrinaggio il giorno 04/10/2019 a Medjugorje. Veniamo da Mugnano del cardinale (AV) siamo 60 persone colmi di gioia e di speranza. Le scrivo soprattutto per sapere se esiste la possibilità di incontrare la signora Vicka per un momento di preghiera o semplicemente un abbraccio o un sorriso. In mezzo a questo gruppo ci sono persone che vivono la malattia e bambini che vivono la sofferenza, anziani e coppie che vivono nello scoraggiamento per motivi legati al proprio rapporto e alla mancanza di lavoro. Le ho fatto questa premessa non perché abbiamo delle pretese anzi siamo più che coerenti a capire l’enorme sacrificio che la signora Vicka sta vivendo nel proprio quotidiano. Certo non siamo persone importanti e nemmeno giornalisti siamo delle umili pecorelle che vogliono imparare ad Amare di più Gesù attraverso la Mamma celeste. Questo e un semplice desiderio umano umile e prezioso. Vi ringrazio Pace e bene Che Dio vi benedica

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: